Oliveti Dauni in Confagricoltura Foggia


Società Cooperativa Agricola

Programma di attività ai sensi dei Regg. UE 611-615/2014 e s.m.i.

Ambiti e misure attivate per la campagna olivicola 2020/2021
Ambito: 2 - Miglioramento dell’impatto ambientale dell’olivicoltura
Misura: 2.b - Elaborazione di buone pratiche agricole per l’olivicoltura, basate su criteri ambientali adattati alle condizioni locali, nonché la loro diffusione presso gli olivicoltori e il monitoraggio della loro applicazione pratica

Il modello per il raggiungimento degli obiettivi, anche in ossequio alla DIRETTIVA 2009/128/CE del Parlamento Europeo del Consiglio del 21 ottobre 2009 circa l’uso sostenibile dei pesticidi, partirà dalla selezione di un gruppo campione di aziende su cui avviare le seguenti attività:
  1. Individuazione delle aziende e loro inquadramento (situazione ex-ante);
  2. Sopralluoghi in campo presso le aziende individuate e valutazione dello stato di diffusione delle conoscenze relative alle BPA;
  3. Individuazione delle tecniche colturali usate e verifica del rispetto delle norme ambientali cogenti nelle tecniche colturali attuate (valutazione ex-ante);
  4. Elaborazione di un disciplinare di buone pratiche agricole basato su criteri ambientali, denominato “libretto verde dell’olivicoltore eco-compatibile” che sarà redatto in conformità a quanto contemplato nel SNQPI (sistema di qualità nazionale di produzione integrata) e nelle “linee guida dei Difesa Integrata” della Regione Puglia.
    Una parte di tale disciplinare sarà destinata alla coltivazione con il metodo biologico. Detto “libretto verde” verterà su:
    • Utilizzo ottimale delle risorse naturali
    • Buona gestione del suolo e attenzione alle miglior tecniche di lavorazioni del terreno e sua protezione dai fenomeni di erosione
    • Riduzione dei consumi d’acqua e razionalizzazione del suo uso
    • Regimentazione delle acque meteoriche
    • Controllo delle erbe infestanti
    • Appropriato uso delle più importanti tecniche colturali (concimazioni, potatura, irrigazione, raccolta, ecc) e di difesa fitosanitaria
    • Gestione dei residui colturali
    • Elenco dei presidi fitosanitari e dei concimi utilizzabili
  5. Assistenza tecnica attraverso: diffusione di check-list riguardanti la tutela dell’ambiente e la sicurezza alimentare; monitoraggio del grado di infestazione dei principali patogeni dell’olivo (cocciniglia, tignola, punteruolo, rodilegno, verticillium, pseudomonas ecc…) su olive e foglie anche con l’ausilio di binoculari e altri strumenti idonei;
    diffusione, introduzione e applicazione pratica del disciplinare “libretto verde dell’olivicoltore eco-compatibile” presso le aziende campione
    incentivi alle aziende campione “assistite”, anche al fine di educare gli olivicoltori a comportamenti virtuosi e rispettosi dell’ambiente, tramite la somministrazione di presidi fitosanitari (ad es. prodotti rameici) e concimi organo-minerali. In alcuni casi, per chi vorrà “sperimentare” il metodo biologico, sarà prevista la somministrazione di presidi fitosanitari consentiti dalle norme in materia (reg. UE 834/07 e ss.ii.mm.).
  6. Contributo alle aziende per lavori in economia:
    Contributo a pianta per la potatura degli oliveti in assistenza.
Ambito: 2 - Miglioramento dell’impatto ambientale dell’olivicoltura
Misura: 2.c - Dimostrazione pratica di tecniche alternative all'impiego di prodotti chimici per la lotta alla mosca dell'olivo nonché progetti di osservazione dell'andamento stagionale

L’attività in capo alla presente misura si basa sulla osservazione dell’andamento stagionale dell’infestazione della Mosca dell’olivo e sulla realizzazione di campi dimostrativi nei quali applicare le differenti metodiche di “Lotta alternativa alla Mosca dell’olivo”.
Sia le aziende pilota per il rilevamento dei dati di infestazione della mosca sia i campi dimostrativi saranno allestiti presso aziende olivicole socie di “Oliveti Dauni in Confagricoltura Foggia”, site in aree rappresentative a livello comprensoriale e caratterizzate da spiccata valenza ambientale e/o naturalistica. Particolare attenzione sarà prestata alle aziende che operano con il metodo biologico.
Detti campi dimostrativi saranno oggetto di visite tecniche di apprendimento da parte dei soci e di tutti gli olivicoltori interessati.
Molta importanza sarà data all’attività di diffusione dei dati di attività di monitoraggio. In tali campi sanno impiegati prodotti insetticidi e mezzi tecnici per una gestione sostenibile da parte dell’olivicoltore. Tali prodotti saranno rivolti alla dimostrazione pratica di tecniche alternative all’impiego di prodotti chimici per la lotta alla mosca dell’olivo.
Durante il periodo di infestazione della mosca, a livello compensoriale, sarà effettuato il suo monitoraggio previo uso di trappole cromotropiche e/o a feromoni e campionamento e controllo delle drupe.
Ambito: 4 - Miglioramento della qualità della produzione di olio di oliva e delle olive da tavola
Misura: 4.c - Miglioramento delle condizioni di coltivazione, di raccolta, di consegna e magazzinaggio delle olive prima della trasformazione e connessa assistenza tecnica

I programmi prevedono l’assistenza tecnica per l’attuazione dei seguenti interventi, mirati al miglioramento della qualità dell’olio e delle olive da mensa, attraverso:
- la razionalizzazione delle condizioni di coltivazione di tutte le fasi del ciclo dell’olivo con riferimento agli aspetti agronomici e fitosanitari;
- la definizione dei periodi ottimali di raccolta attraverso l’utilizzo di indici di maturazione e di qualità oggettivi (forza di distacco, cascola, contenuto in olio, analisi sensoriale e fenoli dell’olio).
Si possono prevedere inoltre anche l’acquisto e l’utilizzo di mezzi tecnici e le attrezzature per la raccolta e la conduzione degli oliveti nonché la potatura di riforma finalizzata alla meccanizzazione delle operazioni di raccolta.
L’aumento della competitività nel comparto olivicolo-oleario, soprattutto a causa della sempre maggior produzione sia nei paesi che si affacciano sul bacino del mediterraneo (Spagna, Tunisia, Turchia ecc.) sia in quelli dell’altro emisfero (Australia, Nuova Zelanda, Sud Africa, Argentina) impongono agli olivicoltori italiani e della Regione Puglia una maggiore attenzione ai bilanci aziendali.
Tali bilanci potranno diventare più favorevoli principalmente in due modi, riducendo i costi e/o aumentando le produzioni.
Obiettivo della presente misura è quello di incrementare la produzione di olive e di olio extravergine di oliva, senza accrescere la pressione sulle risorse naturali e sulla risorsa idrica, attraverso la razionalizzazione della coltivazione degli oliveti tradizionali e non, il rinnovamento degli impianti e l'introduzione di nuovi sistemi colturali che concilino la sostenibilità ambientale con quella economica, anche con riferimento all'olivicoltura a valenza paesaggistica, di difesa del territorio e storica.
Ambito: 6 - Diffusione di informazioni sulle iniziative svolte dalle organizzazioni beneficiarie
Misura: 6.a - Diffusione di informazioni sulle attività svolte dalle organizzazioni beneficiarie nei campi di cui ai punti 2, 3, 4

Obiettivo dell’attivazione della presente misura è quello di divulgare all’intera filiera olivicolo-olearia le iniziative svolte dalla OP "Oliveti Dauni in Confagricoltura Foggia" nell’ambito del programma di cui al Reg. UE 611/2014 e Reg. UE 615/2014 e s.m.i.
Attraverso tale attività divulgativa si otterrà l’effetto moltiplicatore delle azioni svolte, in quanto tutte le attività in programma sono state concentrate in aziende campione. Indi attraverso la divulgazione dei dati di progetto si avrà una ricaduta a pioggia a livello regionale in un unicum che va dagli operatori olivicoli fino ai consumatori dei prodotti finali.


Attività in corso



Formazione / Divulgazione

Sessione formativa sulle tecniche di assaggio ell'olio extravergine di oliva, presso l'Istituto Agrario 'Giuseppe Pavoncelli' di Cerignola (FG)


Galleria fotografica dell'evento
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa sulle tecniche di produzione, trasformazione e confezionamento, presso l'Oleificio Santa Lucia di Lucera (FG)


Giornata dimostrativa in campo relativa ai processi produttivi dell’olio extravergine di oliva e alla massimizzazione della qualità, presso l'az. agr. Pompa Angelo in agro di Castelluccio Valmaggiore (FG)




Pubblicazioni


Divulgazione



Video

Il Progetto
Olivicoltura Integrata
Controllo della Mosca
Potatura e Raccolta



Pubblicazioni


Archivio - Campagna 2018-2021



Formazione / Divulgazione

Tecniche di produzione, trasformazione e confezionamento dell'olio extravergine di oliva, presso il Frantoio Roccia di Ascoli Satriano (FG)

Scarica il manifesto   Scarica le slide


Galleria fotografica dell'evento
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Tecniche di potatura dell'olivo, presso l'azienda agricola de Vita a Casalnuovo Monterotaro (FG)

Scarica il manifesto


Galleria fotografica dell'evento
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 


Tecniche di assaggio dell'olio extravergine di oliva, presso l'Istituto Agrario 'Giuseppe Pavoncelli' di Cerignola (FG)

Scarica il manifesto


Galleria fotografica dell'evento
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 
Giornata dimostrativa
 



Contatti

Oliveti Dauni in Confagricoltura Foggia

Soc. Coop. Agricola